Single Blog Title

This is a single blog caption

Pescara-Crotone vale un pezzo di play-off

Tra mille difficoltà, il Pescara continua a lavorare per raggiungere il sogno chiamato play-off. Un traguardo così vicino e così distante allo stesso tempo: fallirlo adesso lascerebbe senz’altro l’amaro in bocca ai ragazzi di Paolo Malara, che nelle ultime settimane stanno facendo i salti mortali per restare concentrati sul pezzo. La vittoria di sabato scorso a Messina ha rappresentato un’iniezione di fiducia fondamentale. Quella era la risposta che serviva dopo il ko contro la Vis Nova, ed è arrivata. Una vittoria che evidentemente ha fatto bene anche alla classifica, dove a tre giornate dalla fine il Pescara continua ad occupare la terza posizione, con due punti di margine sulla quinta e uno da recuperare al Latina secondo, atteso nel prossimo turno dai biancazzurri. Adesso però è tempo di pensare al Crotone, che domani sera ad Avezzano, ore 21:30 diretta streaming sulla pagina Facebook Pescara Pallanuoto, si gioca le ultime chance salvezza. Dopo l’ennesima settimana itinerante alla ricerca di spazi acqua, i biancazzurri sono pronti per la prima di tre finali.

“Ci aspetta una sfida difficilissima”, analizza l’allenatore dei biancazzurri Paolo Malara “contro una squadra che ha bisogno di punti salvezza. Vedendo la classifica qualcuno potrebbe pensare ad un impegno agevole, ma partite facili non esistono. Sarà una finale, così come lo saranno le prossime due”. Quindi prosegue: “Dopo un anno di sforzi e sacrifici sarebbe un peccato fallire l’obiettivo adesso – con riferimento ai play-off -. La squadra sta bene, ma quello che ci accade intorno inevitabilmente qualcosa toglie. Questa settimana siamo dovuti arrivare ad Ancona per poterci allenare con il pallone. Io però non voglio alibi e i ragazzi la pensano come me. Andiamo in vasca mettendoci il 100% di quello che possiamo, così come abbiamo sempre fatto”.

Per la partita con il Crotone Malara conferma la stessa formazione che ha vinto in Sicilia:

Goran Volarevic, Gianluca Di Nardo, Marco Laurenzi, Carlo Di Fulvio, Mattia De Ioris, Giovanni Sarnicola, Davide Giordano, Pierpaolo Provenzano, Fabio Di Fonzo, Andrea D’Aloisio, Enrico Calcaterra, Alberto Agostini, Francisco Molina Rios.