Storia

La pallanuoto, a Pescara, ha una tradizione radicata nel tempo e nei successi.
Ispirato dalle idee di Gabriele Pomilio, a cavallo tra gli anni ‘80 e ‘90 questo sport regala a tutta la città la ribalta nazionale prima e internazionale poi: il Triplete del 1987 con Campionato, Coppa dei Campioni e Supercoppa Europea; gli scudetti degli anni ‘90 e le coppe europee; la presenza di più di 10 medaglie d’oro olimpiche che hanno militato nella squadra.
Trionfi che si legano inesorabilmente ai nomi delle aziende che sposarono il progetto Pallanuoto, dalla Sisley con cui arrivarono le prime vittorie fino alla Waltertosto degli ultimi scudetti, passando da Vemac, De Cecco, Conad, Caripe e Saquella. Da questa reciproca fiducia tra aziende e società nasce una vera alleanza che ha portato benefici e grande visibilità agli sponsor che hanno accompagnato questa gloriosa fase della squadra.
Oggi grazie all’ approdo di Cristiana Marinelli, che rileva il club nel 2016, la società punta verso un nuovo e grande rilancio. Già dal primo anno la squadra centra la promozione in A2, mentre nella stagione appena conclusa riesce a mantenere la categoria conquistata sfiorando i play off per la promozione in A1.
Il recente rientro in Società della squadra al completo del triplete 1987, tra i quali Manuel Estiarte, Amedeo Pomilio, Nello Rapini, ma anche l’arrivo alla guida tecnica di Paolo Malara, esprimono nel miglior modo possibile la volontà di questo nuovo gruppo dirigente guidato da Cristiana Marinelli e Stefano Di Properzio, di riconsegnare questo mondo alla città di Pescara e riportare in alto uno sport che già in passato ha dato tanto a tutta la città e che ci si augura possa tornare a fare altrettanto.