Single Blog Title

This is a single blog caption

Vincere per allungare la serie

Non può più sbagliare il Pescara Pallanuoto se vuole continuare a coltivare il sogno promozione. Dopo la sconfitta in terra ligure, arrivata al termine di una partita giocata sul filo dell’equilibrio, gara-2 contro Camogli, in programma domani ore 15 ad Ancona, con diretta streaming sulla pagina Facebook Pescara Pallanuoto, diventa una sfida da dentro o fuori. I ragazzi allenati da Paolo Malara ci credono: recuperate le energie dopo la lunga trasferta sono tornati ad allenarsi in vasca e tutti sono convinti di poter portare la serie alla bella. Servirà sbagliare meno rispetto a tre giorni fa, come sottolineato dallo stesso allenatore biancazzurro al termine di gara-1. A Camogli il Delfino ha sprecato troppo nei momenti chiave della sfida, venendo punito da una tripletta di Caliogna che nell’ultimo parziale ha fatto la differenza. Ad Ancona servirà ridurre al minimo le imprecisioni.

Non ci sarà Fabio Di Fonzo, appiedato dal giudice sportivo dopo il discutibile rosso rimediato nella prima sfida della serie. Al suo posto entra Riccardo Magnante. Disco verde invece per Andrea D’Aloisio, regolarmente a disposizione dell’allenatore pescarese.

Paolo Malara vuole che i suoi arrivino spensierati all’appuntamento: “Andiamo a giocarcela con gioia e con fiducia”, dice il tecnico biancazzurro, estremamente concentrato alla vigilia del match. “Sappiamo che è un play-off, una partita importante, ma non carichiamola oltre il necessario. Abbiamo dimostrato di potercela giocare, servirà senza dubbio ridurre gli errori commessi in gara-1”.

Per gara-2 della semifinale play-off Paolo Malara ha convocato 13 giocatori:

Goran Volarevic, Gianluca Di Nardo, Giovanni Sarnicola, Carlo Di Fulvio, Mattia De Ioris, Marco Laurenzi, Davide Giordano, Pierpaolo Provenzano, Riccardo Magnante, Andrea D’Aloisio, Enrico Calcaterra, Alberto Agostini, Francisco Molina Rios.