Single Blog Title

This is a single blog caption

Contro l’Arechi per coltivare il sogno play-off

Si torna a casa e soprattutto si torna a pensare al campionato. Dopo una decina di giorni trascorsi tra la piscina di Silvi e quella di Ancona, questa sera i biancazzurri sono tornati ad allenarsi alle Naiadi, per preparare la difficile e importante partita di sabato alle 17:30 contro l’Arechi Salerno, 16^ giornata del campionato nazionale maschile di pallanuoto, serie A-2 girone sud. Le difficoltà vissute nell’ultimo periodo non hanno deconcentrato la squadra di Paolo Malara, che sabato scorso ha vinto con autorevolezza nella vasca dell’Acquachiara e adesso si prepara a vivere il rush finale della regular season per provare a conquistare un posto utile in chiave play-off. In questo momento i biancazzurri occupano la quarta e ultima piazza utile per accedere agli spareggi promozione, a pari punti con Messina, ad una lunghezza dal Latina terzo e due dal Palermo secondo. Dietro, Arvalia e Vis Nova seguono a cinque punti di distanza.

“Abbiamo fatto un ottimo lavoro fino a questo momento, ma il difficile arriva adesso”, analizza l’allenatore Paolo Malara. “Contro l’Arechi è una partita trappola: loro vengono dal sorprendente successo in casa dell’Arvalia e hanno poco da perdere. Mi aspetto una sfida complicata e voglio che i miei diano il massimo, come hanno sempre fatto”. Poi prosegue: “Abbiamo conquistato la salvezza con anticipo, lanciato tanti giovani e riportato la gente in piscina. Per noi queste sono tante vittorie importanti. Adesso però non ci vogliamo fermare: ci aspettano 7 finali per inseguire il nostro sogno chiamato play-off”.

Per la partita contro l’Arechi Paolo Malara ha convocato 14 giocatori. L’unico dubbio riguarda un ballottaggio a tre tra Magnante, Mancini e Laurenzi: uno resterà fuori.

PORTIERI: Goran Volarevic;

DIFENSORI: Fabio Di Fonzo, Riccardo Magnante, Cesare Mancini, Alberto Agostini, Marco Laurenzi;

CENTRO BOA: Davide Giordano (cap), Francisco Molina;

ATTACCANTI: Andrea D’Aloisio, Gianluca Di Nardo, Pierpaolo Provenzano, Mattia De Ioris, Enrico Calcaterra, Carlo Di Fulvio.