Single Blog Title

This is a single blog caption

Pescara show. Vince a Palermo e si avvicina ai play-off

Un super Pescara sbanca Palermo, sconfitto 11-9 per la prima volta in stagione nella vasca casalinga e segna un passo importantissimo nella corsa play-off. Prestazione da incorniciare per i biancazzurri, bravi a gestire i ritmi di gioco, portarsi avanti, incassare la rimonta, reggere l’urto del ritorno dei siciliani e piazzare nel finale l’allungo decisivo. Forse, da inizio stagione, la gara in cui il Delfino è riuscito a sfruttare meglio l’uomo in più, trovando per ben otto volte la via della rete. Se lo scontro diretto con il Telimar serviva per dimostrare qualcosa, il Pescara ha risposto presente. Calcaterra, Agostini e Di Fulvio, rispettivamente autori di 4, 3 e 2 reti, hanno concretizzato nel miglior modo possibile il lavoro fatto da tutta la squadra, riuscendo a strappare altri 3 punti fondamentali per una classifica che si fa sempre più interessante. Adesso i biancazzurri sono in piena zona play-off, con quattro punti di vantaggio sulla quinta e cinque giornate ancora da disputare. Crederci è la parola d’ordine.

 

Il Palermo inizia all’attacco, Migliaccio sblocca il parziale, ma Di Fulvio, Agostini e D’Aloisio ribaltano il punteggio prima del riposo. L’altalena di emozioni prosegue al rientro in vasca: la doppietta di Galioto ristabilisce la parità, poi sale in cattedra Calcaterra che per due volte trova il vantaggio, in entrambe le circostanze impattato da Saric. Nel Terzo tempo i ragazzi di Malara sembrano poter allungare, grazie alle marcature ancora di Calcaterra e poi di Agostini, ma in meno di due minuti Lo Cascio fa 7-7. Qui il Pescara è bravo a non cadere, soprattutto quando all’inizio dell’ultima frazione i padroni di casa trovano il secondo vantaggio con Migliaccio. Potrebbe essere l’inizio della fine, invece Calcaterra, Di Fulvio e Agostini siglano un 3-0 che rimette a posto le cose. Nel finale ancora Migliaccio prova a rimettere in carreggiata i suoi, ma l’ultima parola spetta al capitano Davide Giordano, che fa 11-9 e manda tutti sotto la doccia.

PARZIALI: 1-3, 4-2, 2-2, 2-4

TELIMAR PALERMO: Lamoglia, Ranieri, Galioto (2), Di Patti, Occhione, Lo Dico, Giliberti, Saric (2), Lo Cascio (2), Tabbiani, Fabiano, Migliaccio (3), Sansone. All. Zoran Mustur

PESCARA PALLANUOTO: Volarevic, Di Nardo, Laurenzi, Di Fulvio (2), De Ioris, Mancini, Giordano (1), Provenzano, Di Fonzo, D’Aloisio (1), Calcaterra (4), Agostini (3), Molina. All. Paolo Malara