Single Blog Title

This is a single blog caption

Il Pescara si gioca la salvezza contro la Reggiana. Domani gara-1, Di Fulvio: “Voglio una risposta dal gruppo”

Ora non si può più sbagliare. Il play-out contro la Reggiana è l’ultimo appello per il Pescara Pallanuoto, che domani pomeriggio alle 19:30 (diretta streaming sulla pagina facebook ufficiale) si gioca gara-1 della sfida per rimanere in Serie B allo Stadio del Nuoto di Chieti, impianto dove i biancazzurri si sono allenati nelle ultime due settimane.  Dopo una stagione a dir poco complicata i ragazzi di Franco Di Fulvio sono riusciti – grazie anche ai risultati arrivati dalle altre sfide – a guadagnare il vantaggio del fattore campo nella serie contro gli emiliani, appuntamento che vale l’intera stagione. Come ripetuto dai giocatori, adesso conta solo il risultato. La squadra ha acquisito consapevolezza, anche grazie a tre settimane di lavoro in vasca, complice il riposo nell’ultimo turno di campionato.

Tutti a disposizione per i biancazzurri, che possono contare sia sul capitano Davide Giordano, sia sul mancino Andrea D’Aloisio. Chi va in vasca conosce l’importanza di questa sfida, da non fallire. Gara-2 è in programma mercoledì a Reggio Emilia, eventuale gara-3 di nuovo in casa del Pescara, sabato 3 luglio.

“Ho visto bene la squadra in queste settimane”, dice mister Di Fulvio alla viglia del match. “Abbiamo avuto la possibilità di allenarci in una piscina da gara, questo ci ha consentito di prendere le misure e provare alcune situazioni di gioco, cosa che sempre abbiamo potuto fare durante la stagione. Mi aspetto una prestazione importate da parte di tutto il gruppo”. Poi sull’avversario: “Ho avuto modo di vedere alcune immagini, mi è sembrata una squadra piuttosto fisica. Noi però dobbiamo pensare a fare la nostra partita”.

Per la partita contro la Reggiana Franco Di Fulvio ha convocato 13 giocatori:

Febbo, Mancini, Cipriani, De Vincentiis, Bogni, Castagna, Giordano, Cerasoli, Micheletti, D’Aloisio, Santarelli, Ferragatti Recchia.