Single Blog Title

This is a single blog caption

Pescara continua a volare. Muri Antichi battuti 10-8

Missione compiuta. Il Pescara supera l’ostacolo Muri Antichi per 10-8 e chiude il girone d’andata nel migliore dei modi, arrampicandosi nelle zone alte della classifica a quota 21 punti. Paolo Malara non si è mai fidato dei siciliani e la partita gli ha dato ragione, specie nei primi due parziali dove i Muri Antichi hanno messo in difficoltà il Delfino. Poi, come spesso accade, è stata la terza frazione a segnare la svolta del match, conclusa con un parziale di 4-1 per i biancazzurri. Adesso la sosta poi, tra due settimane, si riparte proprio dalle Naiadi contro la Cesport.

I Muri Antichi sorprendono i padroni di casa in avvio, chiudendo il primo parziale sul punteggio di 1-3 grazie alle reti di Gluhaic, Zovko e Carchiolo, spezzate dalla marcatura di Calcaterra. Il Pescara però si ricompatta e già nel secondo tempo riequilibra la contesa grazie ancora a Calcaterra, Di Nardo e la doppietta di D’Aloisio, che insieme alla doppietta ospite di Muscuso fanno 5-5. Poi, dopo la pausa lunga, i biancazzurri calano il break col solito Calcaterra, Di Nardo, Di Fulvio e D’Aloisio, a cui prova a rispondere il solo Zovko. Nell’ultima frazione il Delfino prova a gestire, segna ancora con Agostini, prima di incassare le reti di Calarco e Zovko che fissano il punteggio sul 10-8.

A fine partita parla l’esordiente Cesare Mancini: “Sono molto contento per la prima convocazione con i grandi, stare con loro è un’emozione diversa. Prima della partita Malara ci ha chiesto concentrazione massima in entrambe le fasi e credo che abbiamo risposto bene”. Quindi sulla partita: “Dopo qualche difficoltà iniziale siamo riusciti a prendere in mano il pallino del gioco, mantenendolo fino alla fine. C’è grande soddisfazione per questo girone d’andata che rappresenta un’ottima base su cui costruire il ritorno”. Poi conclude: “Continuerò a lavorare con Under-15 e Under-17 sperando che possa avere nuove occasioni con la prima squadra”.

Questi i parziali: 1-3, 4-2, 4-1, 1-2

PESCARA PALLANUOTO: Volarevic, Di Nardo (2), Mancini, Di Fulvio (1), De Ioris, Laurenzi, Giordano, Provenzano, Molina, D’Aloisio (3), Calcaterra (3), Agostini (1), Febbo. All. Paolo Malara

MURI ANTICHI CATANIA: Ruggieri, Carchiolo (1), Nicolosi, Zovko (3), Gluhaic (1), Aiello, Arancio, Belfiore, Leonardi, Paratore, Muscuso (2), Calarco (1), Lanzafame. All. Giovanni Puliafito