Single Blog Title

This is a single blog caption

Il Pescara torna a vincere in trasferta. Crotone battuto 7-4

Missione compiuta. Il Pescara trova la seconda vittoria stagionale in trasferta nella vasca del Crotone, superato con il punteggio di 7-4, accontentando coach Paolo Malara che alla vigilia della sfida aveva chiesto ai suoi di migliorare il rendimento esterno. Una partita non semplice, andata avanti punto a punto fino a metà del terzo quarto, ammortizzata nella prima fase dal sempre ottimo Goran Volarevic. Poi le doppiette di Molina e D’Aloisio hanno fatto la differenza, consentendo al Delfino di trovare il doppio vantaggio. L’espulsione definitiva di Graziani, che ha costretto i locali a giocare con l’uomo in meno la prima parte dell’ultimo parziale ha fatto il resto. E allora i biancazzurri hanno gestito senza affanni, con Calcaterra bravo a chiudere definitivamente la contesa. Con questi 3 punti il Pescara sale a quota 17 in classifica. Da rimarcare come nelle ultime due sfide i biancazzurri non hanno concesso nemmeno un parziale a favore degli avversari.

Primo parziale caratterizzato da un super Goran Volarevic, che con i suoi interventi riesce a limitare i danni per i biancazzurri, bravi tuttavia a portarsi due volte avanti con le reti di Di Fulvio e Di Nardo, pareggiate dalla doppietta di Spadafora. Nel secondo quarto non accade nulla, anche grazie al portiere di casa Conti, bravo a stoppare le due superiorità numeriche del Pescara. Nel terzo parziale il Pescara prova a prendere il largo grazie alle doppietta di Molina e D’Aloisio, impattate solo parzialmente dai gol crotonesi di Morrone e Spadafora. Nell’ultimo quarto i biancazzurri si sono limitati a gestire risultato e superiorità numerica, colpendo grazie al gol di Calcaterra.

“Sono contento per il risultato, i tre punti in trasferta ci servivano”, dice Paolo Malara al termine della sfida. “Mi è piaciuta molto la fase difensiva, meno quella offensiva, dove ancora una volta abbiamo giocato con troppe individualità e poco di collettivo. Dobbiamo continuare a lavorare sotto quest’aspetto”. E a chi gli chiede a cosa possa puntare il Pescara in questa stagione, Malara risponde come ha sempre fatto: “Stiamo gettando le basi per il futuro, abbiamo una società solida e tanti giovani che rappresentato la risorsa migliore. Quest’anno è presto per parlare di promozione, ma in ottica futura la strada tracciata è quella giusta”.

Questi i parziali: 2-2, 0-0, 2-4, 0-1

R.N. CROTONE: Conti, Cavallaro, Amatruda, Arcuri, Aiello, Namar, Candigliota, Morrone (1), Spadafora (3), Graziano, Markoch, Latanza, Ruggiero. All. Francesco Arcuri

PESCARA PALLANUOTO: Volarevic, Di Nardo (1), De Vincentiis, Di Fulvio (1), De Ioris, Laurenzi, Giordano, Provenzano, Di Fonzo, D’Aloisio (2), Calcaterra (1), Agostini, Molina (1). All. Paolo Malara