Single Blog Title

This is a single blog caption

La Vis Nova vince ad Avezzano. Pescara battuto 9-10

Cade per la prima volta in casa il Pescara Pallanuoto – anche se si è giocato ad Avezzano – per mano della Vis Nova Roma. Una partita nata tra mille difficoltà e complicata da un avvio in cui gli ospiti sono riusciti a far registrare un parziale di 4-1. Poi però la squadra ha reagito, riuscendo a rientrare in partita fin quando i direttori di gara non hanno espulso il portierone biancazzurro Goran Volarevic. Da lì la partita ha preso una piega ben precisa, favorita dalle altre espulsioni di Mattia De Ioris, dell’allenatore Paolo Malara e del suo vice Arnaldo Castelli. In vasca il Pescara ha perso anche Carlo Di Fulvio, a cui è spettato il compito di difendere la porta. Tra gli ospiti rosso a Iocchi Gratta. Il Delfino però ci ha provato fino alla fine, trovando con Calcaterra la rete dell’inutile 9-10, punteggio con cui si è conclusa la sfida. A quattro giornate dalla fine del torneo, il Pescara resta in zona play-off, da difendere la settimana prossima nella difficile trasferta di Messina.

Nel primo parziale subito avanti gli ospiti con Parisi, D’Aloisio pareggia, poi segnano Vitola, Maras e Rella. Reazione immediata dei biancazzurri, bravi a pareggiare al rientro in vasca con altri due gol di D’Aloisio e il rigore segnato da Di Fulvio. In un terzo tempo segnato dal rosso di Volarevic, la Vis Nova torna avanti grazie alla tripletta di De Vena, arrivata prima dei gol pescaresi di D’Aloisio e Sarnicola e dalla rete di Murro. Nell’ultimo quarto si va avanti punto a punto: vanno in rete Maras, Molina, ancora Maras, Di Nardo e Calcaterra, che fissa il 9-10 finale.

“Non volevamo l’alibi della condizione nata intorno alle piscine delle Naiadi e non vogliamo quella degli arbitri”, analizza il team manager Franco Di Fulvio. “L’approccio non è stato dei migliori, abbiamo commesso tanti errori che abbiamo pagato. Ma questa sconfitta non deve cambiare i nostri piani: vogliamo conquistare i play-off. Cercheremo di allenarci come meglio si potrà: sappiamo che la situazione è questa, le Naiadi sono chiuse non per colpa nostra, ma noi dobbiamo stringere i denti perché vogliamo raggiungere l’obiettivo”.

Questi i parziali: 1-4, 3-0, 2-4, 3-2

PESCARA PALLANUOTO: Volarevic, Di Nardo (1), Mancini, Di Fulvio (1), De Ioris, Laurenzi, Giordano, Provenzano, Sarnicola (1), D’Aloisio (4), Calcaterra (1), Agostini, Molina (1). All. Paolo Malara

VIS NOVA ROMA: Bonito, Carrozza, Murro (1), Ferraro, Iocchi Gratta, Gallo, Spinelli, Maras (3), Parisi (1), Rella (1), De Vena (3), Vitola (1), Marinaro. All. Alessandro Calcaterra